Brenno Martignoni – Il Noce e Bellinzona

– IL NOCE, come Movimento libero e indipendente, vuole riaffermare la proprio presenza, specie in un momento tanto importante e delicato quanto l’avvio della Nuova Bellinzona
– le cittadine e i cittadini hanno bisogno di identificarsi in una proposta diversa, fuori dagli schemi e dalle soluzioni preconfezionate delle attuali compagini di governo?
– IL NOCE non puo’ realisticamente disattendere che le dinamiche che reggono l’elezione nel nuovo comprensorio sono assai peculiari (vedi le non indifferenti schede necessarie)
– da qui le ipotesi esplorative di alleanze con chi condivide obiettivi e strategie e puo’ costituire via di accesso diretta al dialogo con le istituzioni
– il rischio concreto, troppo poco evocato sinora, e’ la “deriva” dei Comuni aggregati, trasformati in quartieri, con potenziali perdite di specificita’ e capillarita’ territoriali. Gia’ solo per la drastica riduzione di Municipali e Consiglieri comunali con contestuali ripercussioni su servizi e territorio. L’aggregazione deve apportare miglioramenti tangibili, non gia’ conclamare crescite numeriche, per dimostrare semplicemente di essere piu’ grandi. La quantita’ non deve andare a scapito della qualita’
– IL NOCE aspira cosi a rimanere un convinto interlocutore in questo processo che richiedera’ rispetto e ascolto dei singoli, piu’ che dare voce a dinamiche preconfezionate di gruppi affermati e di pochi adepti
– del resto, IL NOCE e’ proprio nato in risposta a partitocrazie schiaccianti le individualita’ , che devono invece essere salvaguardate, quale elementi primari del nostro collaudato sistema democratico
– in questo contesto di frenesie febbrili di danze elettorali, il tema non e’ quello di sapere se l’ex sindaco si ricandidera’ , bensi di capire se l’offerta vertera’ sullo “status quo” oppure se dara’ spazio a un discorso di pluralita’ in cui anche le minoranze potranno trovare giusta voce e cosi identificarsi. In pratica, che, a bocce ferme, le finestre e gli sportelli per la collettivita’ manterranno per lo meno l’uguale accessibilita’ di adesso.

Brenno Martignoni – gia’ sindaco di Bellinzona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *